Consulenza Psicologica e psicoterapia

Avendo maturato già da anni questa esperienza, e dopo averne riscontrata la soddisfazione dei pazienti, ho scelto di rendere questa modalità una possibile alternativa, così da permette ai miei pazienti di superare anche i vincoli delle distanze geografiche e/o temporali.

Tale modalità è infatti rivolta a qualunque persona maggiorenne, residente anche in un luogo lontano dallo studio del professionista; nonché tutti quei pazienti che sono abituati all’utilizzo dei dispositivi elettronici e si sentono più a loro agio ad intraprendere una terapia attraverso l’uso di essi. Non esistono requisiti particolari se non una connessione internet e una capacità basilare di utilizzo di strumenti per videochiamate. La valutazione è opportuna comunque caso per caso vista la peculiarità di ogni individuo.

 

ONLINE

ONLINE

Inoltre, tale metodologia permette l’accesso anche a coloro che:

  • per impegni lavorativi necessitano di appuntamenti in orari particolari e non hanno tempo di recarsi presso lo studio di un professionista qualificato;

  • a causa di condizioni psicologiche difficili (attacchi di panico, agorafobia, ansia sociale, timidezza) sono limitate negli spostamenti;

  • abitano in zone con un limitato accesso a professionisti qualificati;

  • presentano limitata mobilità fisica;

  • parlano la lingua italiana ma sono residenti all’estero.

A sostenere l’efficacia di tale modalità c’è a disposizione anche la letteratura riguardante l’erogazione di servizi di Psicoterapia online, che ha mostrato negli anni risultati assimilabili agli interventi tradizionali vis-a-vis, anche sul piano della spontaneità, della promozione del benessere e del miglioramento psico-emotivo della persona, della gestione dei momenti di transizione (Griffiths et al., 2004; Barak et al., 2008; Day & Schneider, 2002; Manicavasagar et al., 2014; Mallen et al., 2005). Alcuni vantaggi sono:

  • il ridotto tempo che intercorre tra la prenotazione e l’erogazione del servizio;

  • la maggior flessibilità organizzativa rispetto all’appuntamento in studio, con risparmi notevoli di tempo rispetto agli spostamenti;

  • la maggior flessibilità di orari

  • i minori livelli di ansia rispetto agli appuntamenti in studio. Costituisce quindi un buon avvicinamento al contatto di persona.

Prima di avviare un percorso online è necessaria la definizione di alcune regole che ne caratterizzino il setting. Lo strumento utilizzato per il percorso online è una piattaforma accessibile da telefono, tablet o PC, come ad esempio Skype. La persona che utilizza lo strumento deve garantire a sé stessa delle condizioni di privacy e comfort che consentano di parlare con tranquillità, senza limitazioni nella gestualità: di conseguenza uso di cellulare e tablet devono poter avvenire lasciando libere le mani, così che l’interlocutore possa avere la possibilità di guardare attraverso un’immagine fissa e un’inquadratura abbastanza ampia.

Come per un appuntamento in studio, anche per il colloquio online è necessario accordarsi per un orario e chiarire che la persona e lo psicologo/psicoterapeuta dovranno trovarsi in ambiente tranquillo e isolato da disturbi esterni o possibilità di intromissione ed interruzione. Posta la necessità di procedere con un percorso psicologico online e garantite tutte le condizioni di setting enunciate, è possibile avviare un supporto psicologico o una psicoterapia effettivamente d’aiuto nel raggiungimento della migliore condizione di benessere possibile.

Una volta presi accordi col terapeuta ed aver concordato di iniziare una terapia, si può procedere al pagamento delle sedute (è previsto in genere un pagamento mensile anticipato delle terapie, circa quattro sedute e l’erogazione del servizio avverrà solo a seguito dell’avvenuto pagamento; in alternativa il pagamento può essere fatto a singola seduta, sempre nei giorni antecedenti l’incontro).

Anche in questo caso, il percorso a distanza è conforme alle linee guida espresse dall’Ordine Nazionale degli Psicologie e dall’Ordine degli Psicologi del Lazio. Pertanto i dati e le informazioni raccolti sono trattati nel pieno rispetto della normativa sulla privacy. Le consulenze sono effettuate tramite strumenti software e hardware adeguati in termini di protezione dei dati e la condizione necessaria per usufruire del servizio è l’accettazione, tramite firma, del modulo di consenso informato (in tale documento sono fornite informazioni importanti sul tipo di servizio, sulla durata della consulenza e sul trattamento dei dati). Sarà compito del terapeuta fornire opportuna modulistica per autorizzazione al trattamento dei dati, esplicitare il contratto terapeutico e chiedere l’autorizzazione all’utilizzo della modalità online che includa l’impegno a non registrare i colloqui.

Come professionista ritengo tuttavia l’incontro in presenza lo strumento principe di lavoro per il percorso psicologico o psicoterapeutico, in quanto garantisce una più completa opportunità di cogliere sfumature comportamentali e relazionali, e trovarsi in uno spazio totalmente neutro rispetto agli ambienti che caratterizzano la quotidianità della persona. Ciò nonostante, per le motivazioni già esposte, potrebbe essere la migliore, e a volte l’unica modalità di intervento possibile.