Psicologia e psicoterapia

La Psicologia dell’Età Evolutiva è un ramo della Psicologia che interessa nello specifico le conoscenze in merito alle fasi di sviluppo dell’infanzia e dell’adolescenza, ed ai fattori che le possono condizionare.

Può essere per questo rivolta agli adulti che sono in contatto con queste fasce di età o, se necessario, direttamente ai minori o ancora all’intero nucleo familiare.

L’obiettivo principale di un intervento psicologico in età evolutiva è aumentare il benessere del bambino e delle persone che rappresentano il suo contesto relazionale. Per benessere si intende la possibilità di stare bene negli ambienti in cui è inserito esprimendo al meglio le sue potenzialità, in connessione con la fase di crescita che star attraversando.”

Gian Marco Mazzocchi

Il percorso di sviluppo dell’infanzia e dell’adolescenza consiste in momenti di vita in cui sopraggiungono inevitabilmente molti cambiamenti, anche imminenti e repentini, di matrice diversa a seconda dell’età: basti pensare a quello per definizione più “critico” del periodo adolescenziale, in cui il corpo si trasforma e con esso anche i pensieri, sorgono interrogativi sulla propria identità, e ci si confronta con possibili difficoltà nella relazione con i genitori e con i coetanei.

Per tali circostanze naturali, a volte possono presentarsi difficoltà emotive e/o comportamentali, non sempre e facilmente riconducibili a motivazioni precise, ma molto spesso motivo di sofferenza generalizzata. Attraverso tali manifestazioni tanto i bambini, quanto gli adolescenti, seppur con un linguaggio ed una modalità differente, tendenzialmente comunicano il disagio collegato a sé stessi e ai diversi e significativi contesti in cui si trovano a vivere (famiglia, scuola, gruppo di amici, ambiente sportivo). 

ETA' EVOLUTIVA

ETA’ EVOLUTIVA

È importante quindi riconoscere i primi segnali di difficoltà che, se trascurati, possono incidere sulla serenità familiare e sulla crescita della persona. Degli esempi, alcuni più o meno caratteristici della fase di sviluppo, possono essere:

  • Ansia e attacchi di panico

  • Conflittualità con i genitori

  • Problemi scolastici

  • Angosce, paure e ossessioni

  • Pensieri e gesti autolesivi

  • Disturbi alimentari

  • Somatizzazioni, stati di malessere fisico senza una causa organica

  • Disturbi dell’umore

  • Crisi rispetto alla propria identità

  • Tendenza all’isolamento, disagio nelle relazioni con i coetanei

  • Disagio rispetto al proprio corpo

  • Dubbi sulla propria identità sessuale

Attingendo al ramo della Psicologia dell’Età Evolutiva quindi, opero principalmente in ottica di prevenzione, al fine di precedere l’insorgere di problematiche gravi, rivolgendomi, direttamente o indirettamente, a bambini in età prescolare e scolare che possono manifestare difficoltà in diversi ambiti, e adolescenti che sperimentano situazioni di disequilibrio che ne compromettono il benessere.

In aggiunta svolgo attività di sostegno rivolte agli adulti significativi, e di osservazione nei contesti di vita dei bambini e adolescenti, attraverso ad esempio il sostegno alla genitorialità e le consulenze per educatori e insegnanti, utili a fornire strumenti e strategie adeguati ad affrontare le richieste educative.

Lo spazio offerto in quest’ambito permette quindi di poter accogliere, comprendere e prendersi cura delle difficoltà che possono presentarsi.

In sintesi le principali attività offerte per questo servizio:

Alcuni esempi per cui offro tali servizi:

  • “C’è una situazione critica o di cambiamento”

separazione o conflitti in famiglia

lutto o malattia

difficoltà scolastiche

trasferimenti

esperienze fortemente stressanti

problemi con coetanei o adulti

bullismo

Ansia, fobie e paure

Tristezza, stati depressivi

Ritiro sociale

Problemi psico-fisiologici (malessere fisico senza una causa organica)

Bassa autostima

difficoltà attentive e/o iperattività

comportamenti oppositivi e/o provocatori

rabbia e aggressività

comportamenti disturbanti

impulsività